Juno Ludovisi                                     Ricostruzione di una scacchiera                                                                 
Testa colossale di Elefante                                     Amazzone ferita                                                 

News Archivio news

Domenica al Museo febbraio 2020 Il Museo Nazionale Romano è il terzo museo più visitato in Italia

Per la prima domenica gratuita 2 febbraio 2020 il Museo Nazionale Romano ha registrato il record di ingressi con 7723 visitatori posizionandosi al terzo posto dopo il Colosseo, Pompei e prima degli Uffizi. Un doppio record per il museo romano perché è anche il più alto numero di visitatori registrato nella Domenica al Museo dai tempi della sua costituzione.

È online la newsletter di febbraio 2020

È on-line la newsletter del Museo Nazionale Romano del mese di febbraio. La copertina è dedicata all’intervento di manutenzione conservativa straordinaria de il Pugilatore, uno dei capolavori indiscussi dell’arte antica esposti a Palazzo Massimo. Il progetto è sostenuto dai Mecenati della Galleria Borghese - Roman Heritage Onlus e l’allestimento del cantiere, attraverso le porte-finestre in vetro, consente ai visitatori di osservare l’opera e di seguire tutte le fasi dell’intervento.

Conversazioni di archeologia a Palazzo Altemps

Ricomincia al Museo Nazionale Romano il ciclo di conferenze Conversazioni di archeologia a cura di Maria Letizia Caldelli e di Alessandra Capodiferro. Il programma è stato realizzato in collaborazione con Terra Italia Onlus, associazione attiva nel campo dell'istruzione, della tutela,  della promozione e valorizzazione delle cose d'interesse artistico e storico del mondo romano.

Le conferenze, con cadenza mensile, si svolgeranno nella cornice di Palazzo Altemps.

L’ingresso è libero fino a esaurimento posti.

La Card2020 consente l’ingresso preferenziale alle attività culturali del museo fino ad esaurimento posti, prenotazione a mn-rm.eventi@beniculturali.it. La card può essere acquistata presso le biglietterie delle sedi museali e on-line sul sito web di Coopculture.